Archivio categoria: Rassegna Stampa

Secolo d’Italia – Rauti: «Nei Campi hobbit abbiamo imparato a fare politica»

L’amarcord di Isabella Rauti: «Nei campi hobbit abbiamo imparato a fare politica» «Gandalf è vivo e lotta insieme a noi…». Ricorda così Isabella Rauti uno degli slogan che hanno caratterizzato la stagione e la particolare generazione politica dei “Campi Hobbit”, gli happening che hanno rivoluzionato il Fronte della Gioventù tra la fine degli anni 70 Continua a leggere →

Secolo d’Italia – L’omaggio della Camera a Pino Rauti, l’innovatore della destra italiana

L’aula di Montecitorio ha commemorato ieri Pino Rauti, l’ex segretario del Msi scomparso lo scorso 2 novembre all’età di 86 anni e deputato dalla VI alla X legislatura. Hanno preso la parola, per ricordare un’esponente così influente della destra politica, i deputati Fabio Granata, Paola Frassinetti e Silvano Moffa, tutti e tre in gioventù aderenti Continua a leggere →

Totalità.it – Con la morte di Rauti si chiude la grande stagione della destra

Quella che poteva essere e non è stata, ma non è detto che i semi gettati non fruttifichino… prima o poi di Gennaro Malgieri  Mi chiederò a lungo, rivedendo il mio passato politico-intellettuale di militante organico/disorganico, se la destra che Pino Rauti immaginava si fosse concretizzata quale sarebbe stato il suo stesso destino e, naturalmente, Continua a leggere →

Totalità.it – Ripartire dalla «cultura impegnata»

La politica ha fallito perché ha cercato il risultato immediato e materiale di Mario Bozzi Sentieri La scomparsa di Pino Rauti si è trasformata – per chi ha voluto leggere la figura del politico-intellettuale senza schemi mentali e prevenzioni ideologiche – in un’utile  occasione di “ripensamento”,  non solo di tanti percorsi personali e di gruppo Continua a leggere →

Pino Rauti: l’ossessione della sintesi

La morte santifica tutti. In molti si sono affrettati a rilasciare dichiarazioni stucchevoli sul decesso di Giuseppe Umberto Rauti (detto Pino) che hanno generato perlopiù nausea in chi ha frequentato l’ambiente e le persone che lo hanno “plasmato” in questi ultimi venti anni. Si dice che l’acqua di Fiuggi purifichi e guarisca anche dai “mali Continua a leggere →

Il Foglio.it – 06 Novembre 2012

di Pietrangelo Buttafuoco I libri. Erano questi a segnare la differenza tra Pino Rauti e il resto delle destre. Nazionali o sociali che fossero. Il suo ritratto, ciò che lo tramanda, sono gli occhiali: veri e propri fondi di bottiglia. Ed era questo lui, uno studioso. Per fare dottrina e prospettiva. Magari anche per sbagliare. Continua a leggere →

Barbadillo.it – Il ricordo. Rauti su “Linea” (1979): “E’ il momento – per andare oltre – dei nostri miti”

L’editoriale di Pino Rauti sul primo numero di “Linea” (1 marzo 1979) Se credessimo alle coincidenze facilmente gratificanti, faremmo notare che usciamo con questo giornale mentre imperversa la più difficile e torbida crisi che abbia mai conosciuto nel dopoguerra l’Italia; che usciamo, mentre la crisi, d’altronde, appare come il riflesso, la conseguenza, la cassa di Continua a leggere →

BlogLibero.it – PINO RAUTI HA INVENTATO L’ANTIPOLITICA!

Uno dei libri più famosi del filosofo Julius Evola è intitolato Gli Uomini e Le Rovine, e contiene una terrificante anticipazione dei nostri tempi, che il padre putativo dell’Estrema Destra post-bellica individuava chiaramente nella caduta delle ideologie, dei valori e dell’etica. Nell’illusione dei popoli, martoriati da una guerra vasta e sanguinosa, connotata da due olocausti Continua a leggere →

Destra.it – Pino Rauti, quando le idee muovono il mondo

di Marco Valle Se ne andato con la leggerezza degli anziani. Dopo un percorso terreno intenso e aspro, il vecchio corpo dell’antico “incendiario d’anime” — così lo definì nel 1978 la “Pravda” moscovita — non ce l’ha più fatta. L’onorevole Pino Rauti è morto ma per la Destra italiana — questa galassia variegata, plurale e, Continua a leggere →

Il Sole 24 ORE.com – Addio a Rauti, il «socialfascista»

di Gennaro Sangiuliano Fu Giorgio Bocca, in un suo libro del 1983, a coniare il termine di «socialfascista», con riferimento a quella venatura di rosso che segnò le origini del movimento mussoliniano e che come un fiume carsico riemerse a Salò. Del “fascismo di sinistra” Pino Rauti fu l’interprete e il leader nel dopoguerra, quando Continua a leggere →