Archivio categoria: Saperi E Sapori

Due Paesi in guerra nella bassa – formaggi

[La data originale di pubblicazione del presente articolo è precedente a quella attuale – © Centro Studi Pino Rauti – Tutti i diritti riservati] Diciamo meglio: tra i formaggi più famosi, le caciotte stagionate sottoterra. Il marchio doc è stato assegnato solo a quelle prodotte a Sogliano, in Romagna. Ma Talamello, nelle Marche, contesta e Continua a leggere →

Ricco “Dizionario” delle cucine locali

[La data originale di pubblicazione del presente articolo è precedente a quella attuale – © Centro Studi Pino Rauti – Tutti i diritti riservati] La cucina italiana beneficia delle ricchezze delle tradizioni culinarie locali e degli ingredienti che contraddistinguono la maggioranza delle aeree dello Stivale: mare, monti, colline, laghi e pianure. Ed è anche il Continua a leggere →

Accademia della cucina e “civilta’ della tavola”

[La data originale di pubblicazione del presente articolo è precedente a quella attuale – © Centro Studi Pino Rauti – Tutti i diritti riservati] La lanciò Orio Vergani neli Anni Cinquanta, insieme ad altri intellettuali, sostenendo che, “in un mondo che tendeva a capovolgere e a stravolgere i valori tradizionali”, l’Accademia aveva il compito “di Continua a leggere →

Il “grande” zafferano

[La data originale di pubblicazione del presente articolo è precedente a quella attuale – © Centro Studi Pino Rauti – Tutti i diritti riservati] Prima fu colore, poi profumo ed infine sapore. Già agli albori della storia c’è tutto un frusciare di vesti e di veli tinti di zafferano, uno sfumare di cosmetici e un Continua a leggere →

Mostarda e cotognata da piu’ di cento anni

[La data originale di pubblicazione del presente articolo è precedente a quella attuale – © Centro Studi Pino Rauti – Tutti i diritti riservati] Tra i “luoghi del gusto” italiani piu’ qualificati e tradizionali, da segnalare una pasticceria siciliana. Ne scrive un “ritratto” davvero eccellente, Angelo Surrusca su “La Stampa”. Leggiamolo insieme, ringraziando Surrasca per Continua a leggere →

A Fermo: Università per i Beni Culturali

[La data originale di pubblicazione del presente articolo è precedente a quella attuale – © Centro Studi Pino Rauti – Tutti i diritti riservati] La Facoltà di Beni Culturali costituita a Fermo dall’Università degli Studi di Macerata, è concepita per formare le abilità professionali chieste dai decreti ministeriali concernenti musei, biblioteche, archivi e altri luoghi Continua a leggere →

Calabria “di fuoco”

[La data originale di pubblicazione del presente articolo è precedente a quella attuale – © Centro Studi Pino Rauti – Tutti i diritti riservati] In una intera pagina de “Il Sole- 24 Ore” dedicata alla Biennale Cinema di Venezia, Camilla Baresani “denuncia” quello che per lei – a tanti altri è apparso come il “pesce Continua a leggere →

Fameia dei zater e menadàs del Piave

[La data originale di pubblicazione del presente articolo è precedente a quella attuale – © Centro Studi Pino Rauti – Tutti i diritti riservati] A ricercatori….accaniti quali ci sentiamo delle tante e bellissime “realtà” locali che fanno dell’Italia un Paese unico al mondo nelle sue …biodiversità, ma può sfuggire quella singolare “famiglia” che è formata Continua a leggere →

Le Marche sono uno scrigno di bontà

[La data originale di pubblicazione del presente articolo è precedente a quella attuale – © Centro Studi Pino Rauti – Tutti i diritti riservati] Se Lord George Byron rinascesse oggi, poeterebbe ancora malinconico sul potere dell’uomo che si ferma dove s’infrangono le onde del mare. Ma, forse, aggiungerebbe che esiste un luogo, il lungomare di Continua a leggere →

Sale: parte da Napoli “una fiera mondiale”

[La data originale di pubblicazione del presente articolo è precedente a quella attuale – © Centro Studi Pino Rauti – Tutti i diritti riservati] Che cosa hanno in comune Salisburgo e la via Salaria? La parola salario e l’espressione «cum grano salis»? Un ingrediente che ha 14 mila usi conosciuti, ma nelle ricette compare indicato Continua a leggere →